Archivio

Pisa: sensori Smart per salvare le spedizioni

martedì, 13 novembre 2018

Le nuove tecnologie “salveranno” le spedizioni: sensori smart vigileranno su viaggi aerei di merci fragili. Medicinali che si deteriorano durante la spedizione, oggetti fragili che vengono danneggiati da shock e vibrazioni o, ancora, articoli di lusso che vengono sottratti o manomessi.
Sono i problemi che possono insorgere quando particolari beni viaggiano, ma per trasportare in tutta sicurezza oggetti fragili, deperibili o costosi arriva eQuality4Logistics, un progetto finanziato dalla Regione Toscana che punta a trovare soluzioni ICT per il trasporto intelligente delle merci. Un team di ingegneri e chimici dell’Università di Pisa è partner scientifico dell’iniziativa e affianca le tre aziende del progetto, Caen Rfid, Alha Servizi e Omnia Service Italia, che ha l’obiettivo di realizzare un servizio innovativo di monitoraggio e tracciamento delle merci durante il trasporto aereo.
In particolare, realizzando sensori che, abbinati alla tecnologia Rfid, consentiranno di memorizzare le informazioni relative alle merci per monitorarle durante la spedizione attraverso una piattaforma software, accessibile via web da qualsiasi tipo di dispositivo. Il dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale dell’ateneo pisano validerà il funzionamento dell’intera filiera della spedizione merci, mentre quello di Chimica e Chimica Industriale svilupperà materiali innovativi per la realizzazione di etichette Rfid sensorizzate in grado di intercettare le sostanze volatili liberate da merci alimentari in fase di degradazione.

Fonte: www.trasporti-italia.com

SOCI FONDATORI E SOSTENITORI

LATEST NEWS

In evidenza

 

  • Italia-Latina: Attrezzature per il controllo del traffico stradale
  • Lituania-Kaunas: Servizi di raccolta pedaggi   
Per maggiori informazioni clicca qui (solo per utenti registrati)

Sviluppo Portali Web e Software  - Sito internet in tecnologia Open Source