Archivio

Ue: via al bando per il gruppo di esperti sulla sicurezza delle infrastrutture stradali

Monday, October 11th, 2021

27239247 - abstract illustration with transport infrastructure

Nell’ottobre 2019 la Direzione generale della Mobilità e dei trasporti della Commissione Ue (“DG MOVE”) ha istituito un gruppo di esperti sulla sicurezza delle infrastrutture stradali (EGRIS), composto dalle autorità degli Stati membri e da altri enti pubblici. I compiti principali di EGRIS sono, in una prima fase, assistere la Commissione nella preparazione degli orientamenti pertinenti, nonché nello sviluppo di un indicatore chiave di prestazione relativo all’infrastruttura (KPI ) e un quadro per la classificazione stradale che rappresenti meglio i limiti di velocità alla progettazione stradale. Successivamente, il gruppo di esperti assisterà la Commissione nella preparazione di atti non legislativi ai sensi della direttiva 2008/96/UE.

Conformemente al mandato di EGRIS, la DG MOVE può istituire sottogruppi allo scopo di esaminare questioni specifiche sulla base del mandato. La missione generale dei sottogruppi consiste nel preparare contributi non vincolanti nello svolgimento dei lavori preparatori e nell’assistere la Commissione nei compiti relativi a EGRIS. In questo contesto, la DG MOVE, oltre ai due sottogruppi esistenti (SG-1 per la segnaletica stradale e segnaletica orizzontale e SG-2 per la valutazione della sicurezza stradale a livello di rete), ha istituito un nuovo sottogruppo che dovrebbe iniziare a operare nel terzo trimestre del 2021 e che fornirà alla Commissione consulenza e competenza in relazione alla progettazione di “bordi stradali tolleranti” e self-explaining and self-enforcing roads durante l’audit iniziale della fase di progettazione, nonché orientamenti sui requisiti di qualità per gli utenti della strada vulnerabili.

I compiti specifici dei sottogruppi sono:

fornire alla DG MOVE consulenza e competenza in relazione alla progettazione di “bordi stradali tolleranti” e self-explaining and self-enforcing roads durante l’audit iniziale della fase di progettazione, nonché orientamenti sui requisiti di qualità relativi agli utenti della strada vulnerabili;
stabilire la cooperazione e il coordinamento tra la Commissione e gli Stati membri o le parti interessate su questioni relative all’attuazione della legislazione, dei programmi e delle politiche dell’Unione nel campo dei margini delle strade che perdonano l’errore (forgiving roadsides) e delle self-explaining and self-enforcing roads, nonché requisiti di qualità per gli utenti vulnerabili;
assistere la DG MOVE nella preparazione anticipata degli atti di esecuzione e delle raccomandazioni, prima della presentazione al comitato ai sensi del regolamento (UE) n. 182/2011;
assistere la DG MOVE nella preparazione degli atti delegati;

Le domande devono essere inviate entro e non oltre il 12 novembre 2021.

Il piano d’azione strategico sulla sicurezza stradale adottato dalla Commissione europea prevede un approccio globale per garantire che le politiche di mobilità dell’UE riflettano queste priorità politiche.

Per la call, clicca qui

Fonte: Commissione Ue

SUPPORTED BY

LATEST NEWS

Reminder

Available only in italian
  • Islanda-Reykjavik
  • Italia-CASSANO ALL’IONIO: Servizi di gestione dati
Check out all the opportunities...(only for registered users)

Sviluppo Portali Web e Software  - Sito internet in tecnologia Open Source